CRONACHE CAI

CONTINUA LA CHIUSURA SEZIONALE

Continua il periodo di chiusura della nostra sede sezionale, almeno fino al 30 aprile prossimo.

 TESSERAMENTO

Procedono lentamente ma in modo costante e continuo i rinnovi e le nuove adesioni alla nostra associazione. Il termine di copertura assicurativa come noto, per i soci tesserati per l’anno 2020 è stato prorogato dal 31 marzo al 31 maggio. Continuano le solite modalità di iscrizione: on line, oppure presso la Libreria Riviera di Mira o presso la Libreria Ubik in Piazza a Mirano. Coloro che vogliono iscriversi per la prima volta alla nostra associazione, per ricevere informazioni o altro, possono  contattarci al telefono della sezione 348 4138588, anche via whatsapp o sms.

Maggiori informazioni sul sito web del CAI Mirano: www.caimirano.it

 SCUOLA DI ESCURSIONISMO I SCIOXI

La serata di presentazione del corso di Escursionismo base verrà tenuta on line su piattaforma Zoom Venerdì 16/04 ore 21.00. Per info e moduli pre-iscrizioni: dal 20 Aprile al 13 Maggio 2021. scrivere a: corsi.escursionismo@caimirano.it. Maggiori informazioni sul sito web del CAI Mirano: www.caimirano.it

SCUOLA DI ALPINISMO, SCIALPINISMO, ARRAMPICATA LIBERA A. LEONARDO

Nel corso del mese di aprile inizieranno i corsi A1 ed AR1: le iscrizioni ai corsi sono già al completo in virtù di quelle già raccolte  nel 2020 per gli stessi corsi, poi mai avviati.

CONSIGLIO DIRETTIVO SEZIONALE

Lunedì 19 aprile si terrà la riunione in streaming del Consiglio Direttivo Sezionale

ASSEMBLEA REGIONALE CAI VENETO E ASSEMBLEA NAZIONALE CAI

Il prossimo 8 maggio si terrà l’Assemblea Regionale dei Delegati del CAI Veneto in video conferenza.

I prossimi 22 e 23 maggio si terrà l’Assemblea Nazionale dei Delegati del Club Alpino Italiano in video conferenza

SEGNALAZIONE ARTICOLI DI PARTICOLARE INTERESSE SCIENTIFICO

Da leggere il bell’articolo Claudio Smiraglia, Davide Fugazza, Guglielmina Diolaiuti dal titolo:
“continua inarrestabile il regresso dei ghiacciai italiani e alpini. Le evidenze dei recenti catasti” pubblicato sul Bollettino del Comitato Scientifico Centrale del CAI, visibile gratuitamente sul link:  https://csc.cai.it/tipologie/bollettini-csc/

INCIDENTE MORTALE PER IL PRESIDENTE DEL GRUPPO ROCCIATORI RAGNI DI PIEVE DI CADORE

Alle prime luci dell’alba di giovedì 08 aprile è stato rinvenuto all’imbocco di Forcella Segnata, sugli Spalti di Toro, il corpo senza di vita di Ferruccio Svaluto Moreolo. La sera prima verso le 20.30 la Stazione del Soccorso alpino del Centro Cadore, la sua Stazione, era stata allertata per il mancato rientro da una scialpinistica sugli Spalti di Toro. Il corpo dell0 sci alpinista è stato individuato all’imbocco di Forcella Segnata, dove era caduto.
Ferruccio, guida alpina, presidente del Gruppo rocciatori Ragni di Pieve di Cadore, faceva parte della famiglia del Soccorso alpino dal 1989, è stato tecnico di elisoccorso per 25 anni e tecnico di centrale operativa fino all’anno scorso.

CORSI DI FORMAZIONE

Corso di formazione di Geografia sul gruppo delle Pale di San Martino (Sistema n. 3 delle Dolomiti patrimonio mondiale UNESCO)
“Aspetti geologici, geomorfologici, antropici e paesaggistici sul gruppo delle Pale di San Martino e valli limitrofe” Organizzato da Fondazione G. Angelini & Fondazione Dolomiti UNESCO, in collaborazione con: Parco Naturale Paneveggio – Pale di San Martino, Comuni di Agordo e Taibon, CAI Agordo.
Il corso si terrà nei giorni 9-10-11 luglio 2021 e sarà riservato a 40 partecipanti: docenti delle scuole ed istituti di ogni ordine e grado, formatori del CAI, guide, tecnici degli enti locali.
Le iscrizioni saranno aperte dal 6 aprile al 6 maggio 2021.  Per  informazioni scrivere a: corsi@angelini-fondazione.it

NEI BOSCHI E’ ALLARME BOSTRICO, IL COVID DELL’ABETE ROSSO

A tre anni ormai dalla tempesta Vaia del 2018, un nuovo flagello sta colpendo la flora delle terre alte: un piccolo coleottero che prolifera soprattutto in Trentino e sulle Alpi orientali

Il bostrico tipografo (Ips typographus) è un piccolo coleottero che si nutre del legno tenero dell’abete rosso e sta proliferando a causa dell’indebolimento dei boschi colpiti dalla tempesta Vaia poco meno di tre anni fa, dei cambiamenti climatici, della monocoltura imposta da piani forestali ormai datati.

GIORNATA MONDIALE DELLA TERRA  – giovedì 22 aprile 2021

La Giornata della Terra è il nome usato per indicare il giorno in cui si celebra l’ambiente e la salvaguardia del pianeta Terra. Le nazioni Unite celebrano questa ricorrenza ogni anno, un mese e un giorno dopo l’equinozio di primavera.

E’ inutile conquistare Marte se stiamo perdendo la Terra.

Mirano 12 aprile 2021

MARCO PADOAN NUOVO ISTRUTTORE DI ALPINISMO

Con delibera n. 2 del 21 gennaio 2021 il Presidente del Club Alpino Italiano, Avvocato Vincenzo Torti, su indicazione della Commissione Nazionale Scuole di Alpinismo, Scialpinismo ed Arrampicata Libera ha provveduto alla nomina di MARCO PADOAN ad ISTRUTTORE DI ALPINISMO.

Quello di Marco è stato un lungo e sfortunato percorso che alla fine, grazie alla Sua tenacia, perseveranza ed alla profonda passione per la montagna, è riuscito comunque a raggiungere in modo positivo e proficuo. Su di lui va altresì riposto tutto il nostro orgoglio e la nostra gratitudine per aver raggiunto la meta prefissata con determinazione e rigore, superando ostacoli e vicissitudini indelebili per lui e per tutti noi.

Così la nostra Scuola A. Leonardo di Mirano si arricchisce di un altro componente, già Presidente della nostra sezione nei due mandati dal 2011 al 2017 ed ancora attivo in qualità di coordinatore delle attività di Tesseramento soci.

A lui va tutta la nostra riconoscenza per un’impresa che Marco certamente ricorderà per tutta la vita e noi con lui.  Il Suo titolo questa volta vale doppio.

Grazie Marco

Ciao Elisa

Marco a sinistra nella foto, assieme a Sabrina, Fabio e Renato, dopo aver portato la croce fin lassù

C’ERA UNA VOLTA UNA BACHECA DEL CAI

Da oggi, la colonna del portico davanti alla Farmacia Sansoni, in Piazza Martiri a Mirano, non sarà più la stessa che abbiamo visto per tanti anni. Gli imminenti lavori di restauro hanno imposto la rimozione della nostra bacheca di diffusione delle iniziative del CAI di Mirano. Chissà se potremo installarla nuovamente. E’ concreto il timore che un altro pezzo della Mirano di un tempo, in nome di un nuovo ideale di bellezza, venga irrimediabilmente perduto per sempre”.

Era il 30 ottobre scorso.  Questo post compariva nella pagina fb della nostra sezione.

A distanza di poco meno di sei mesi, il portico situato sul lato est della piazza, appare davvero tirato a nuovo. Restaurato con pregio, risalta nelle sue linee geometriche e caratteristiche cromatiche, come mai prima.

La terza colonna di quel portico, aveva dato ospitalità e dimora ad una piccola bacheca, una modesta vetrina, installata verso la fine degli anni ’80, realizzata con amore in modo semplice ma originale, dai soci della sezione appena costituitasi a Mirano.

Una piccola vetrina che richiamava la curiosità del passante per le novità invitanti che conteneva e per le numerose iniziative che proponeva: un’escursione sociale, un corso di alpinismo, un pieghevole illustrativo di un corso di escursionismo.

Quante volte uscendo dalla farmacia Sansoni o dalla Pasticceria Tonolo, le persone venivano attirate a volgere lo sguardo e soffermarsi a curiosare. Chissà quante volte in concomitanza con le innumerevoli iniziative che si svolgevano nella grande piazza antistante, gli avventori che provenivano da fuori, venivano attirati dalla vetrina del CAI.

Ora il tempo è passato, ed i nuovi standard di armonia e bellezza impongono un nuovo ordine che la presenza di una bacheca come quella potrebbe pregiudicare.  Da oggi in piazza a Mirano mancherà qualcosa. Quando transiteremo sotto quel portico, ancora per qualche tempo, ci accompagnerà la memoria della vetrina del CAI che un tempo era appesa proprio lì, sul lato interno della terza colonna.

Ora è arrivato il tempo di metterci alla ricerca di un nuovo luogo, adatto ad accogliere ed adottare la nostra bacheca, presidio irrinunciabile di vicinanza ed attenzione verso la comunità cittadina.

I MANUALI DEL CAI A CURA DELLA CCTAM – LA FLORA ENDEMICA MINACCIATA DELLE MONTAGNE ITALIANE

Il titolo “La flora endemica minacciata delle montagne italiane” anticipa suggestioni e riflessioni sulle parole endemismo, minaccia e montagna. Gli autori trattano un tema specifico della Biodiversità, oltrepassano la percezione d’insieme del manto vegetale e colgono i particolari floristici come una lente di ingrandimento.

Scorrendo le pagine del libro diventiamo osservatori dell’ambiente. Il paesaggio, i colori e le forme ci avvicinano alla Botanica e cresce il desiderio di saperne di più sulla flora e sulle interazioni presenti con l’ambiente circostante. In ogni area scopriamo come sono fatte le diverse specie, di cosa hanno bisogno, come sono collegate tra di loro e quanto siano vulnerabili.

Le specie floristiche sono fortunatamente così tante e si è deciso che questo volume si limitasse a considerare, per numero e complessità, solo quelle endemiche. La scelta è mirata a suggellare specificità e legame esclusivo con il territorio, componendo un forte rapporto identitario. I territori di montagna, per morfologia e composizione, racchiudono singolari situazioni climatiche, altitudinali e di esposizione tali da consentire la vita a specializzazioni che arricchiscono lo scrigno della biosfera.

Questa straordinaria e singolare caratteristica è anche espressione di una maggiore vulnerabilità ai rapidi cambiamenti climatici. Le condizioni che incidono sull’endemismo sono tante, il problema è ormai planetario, e biologi, studiosi e scienziati di ogni provenienza non fanno che ribadire la gravità della situazione.

La pubblicazione evidenzia come la montagna svolga una funzione rifugio per la flora endemica. Il clima muta e le specie risalgono le sue pendici cercando nuove e più sicure aree. Le piante sono delle “transumanti”, migrano in latitudine e, quando non possono farlo, si inerpicano e guadagnano quota. Così le montagne diventano isole dove costantemente la vita continua ininterrotta a specializzarsi e a evolvere, e noi possiamo diventare guardiani di questi cambiamenti che si interfacciano con la fauna anch’essa presente e mutevole.

Privacy

Informativa sul trattamento dei dati personali

In questa pagina la sezione CAI Mirano “Alberto Azzolini” che gestisce il portale Internet www.caimirano.it (di seguito, per brevità, il Sito), intende descrivere le modalità di gestione del presente sito in riferimento al trattamento dei dati personali degli utenti che li consultano. Si tratta di un’informativa che è resa in conformità alla vigente normativa in materia dei dati personali per gli utenti che interagiscono con i servizi del presente sito nel quadro del Regolamento Ue 2016/679. L’informativa è resa solo per il presente sito e non anche per altri siti web eventualmente consultati dall’utente tramite i nostri link.

Il “titolare” del trattamento
A seguito della consultazione del sito possono essere trattati dati relativi a persone identificate o identificabili. Titolare del trattamento dei dati personali derivante dall’utilizzo del Sito è la sezione CAI Mirano “Alberto Azzolini”.

Limiti di responsabilità
La sezione, salvo diverse indicazioni di legge, non potrà essere ritenuta in alcun modo responsabile dei danni di qualsiasi natura causati direttamente o indirettamente dall’accesso al Sito, dall’incapacità o impossibilità di accedervi, dall’affidamento alle notizie in esso contenute o dal loro impiego.

La sezione si riserva il diritto di modificare i contenuti del Sito e di questa pagina in qualsiasi momento e senza alcun preavviso. I collegamenti a siti esterni sono forniti come semplice servizio agli utenti, con esclusione di ogni responsabilità sulla correttezza e sulla completezza dell’insieme dei collegamenti indicati.

Luogo di trattamento dei dati
I trattamenti connessi ai servizi web sono curati solo da soci della Sezione incaricati al trattamento Nessun dato derivante dal servizio web viene comunicato o diffuso.

Finalità del trattamento e base giuridica del trattamento
I dati personali forniti dagli utenti che inoltrano richieste o intendono utilizzare servizi o prodotti offerti tramite il sito nonché ricevere ulteriori specifici contenuti sono utilizzati al solo fine di dare riscontro alle richieste o eseguire il servizio o la prestazione richiesta e sono comunicati a terzi nel solo caso in cui ciò sia a tal fine necessario. Base giuridica di questi trattamenti è la necessità di dare riscontro alle richieste degli interessati o eseguire attività previste dagli accordi definiti con gli interessati.

Base giuridica di questo trattamento è il consenso liberamente espresso dall’interessato.
Al di fuori di queste ipotesi i dati di navigazione degli utenti vengono conservati per il tempo strettamente necessario alla gestione delle attività di trattamento nei limiti previsti dalla legge.

Tipi di dati trattati

Dati di navigazione
I sistemi informatici e le procedure software preposte al funzionamento di questo Sito web acquisiscono, nel corso del loro normale esercizio, alcuni dati personali la cui trasmissione è implicita nell’uso dei protocolli di comunicazione di Internet.
Si tratta di informazioni che non sono raccolte per essere associate a interessati identificati, ma che per loro stessa natura potrebbero, attraverso elaborazioni ed associazioni con dati detenuti da terzi, permettere di identificare gli utenti. In questa categoria di dati rientrano gli indirizzi IP o i nomi di dominio dei computer utilizzati dagli utenti che si connettono al sito, gli indirizzi in notazione URL (Uniform Resource Locator) delle risorse richieste, l’orario della richiesta, il metodo utilizzato nel sottoporre la richiesta al server, la dimensione del file ottenuto in risposta, il codice numerico indicante lo stato della risposta data dal server (buon fine, errore, ecc.) ed altri parametri relativi al sistema operativo e all’ambiente informatico dell’utente.
Questi dati vengono utilizzati al solo fine di ricavare informazioni statistiche anonime sull’uso del Sito e per controllarne il corretto funzionamento.
I dati in questione potrebbero essere, inoltre, utilizzati, su richiesta della competente autorità giudiziaria, e con le garanzie disposte dalla legge, per l’accertamento di responsabilità in caso di eventuali reati informatici commessi ai danni del Sito.
Non viene fatto uso di cookie per la trasmissione di informazioni di carattere personale.

Dati forniti volontariamente dall’utente
I dati richiesti dalla procedura informatica e inseriti dall’utente per la compilazione delle pagine relative ai servizi forniti attraverso il Sito (come ad esempio le eventuali funzionalità disponibili nelle aree download, eventuali servizi di prenotazione ed appuntamenti) vengono acquisiti e conservati nei supporti di memorizzazione dei server e sono protetti da sistemi di autenticazione.

L’accesso a tali pagine è strettamente personale e basato sull’utilizzo di credenziali di autenticazione unicamente in possesso dei singoli utenti. In tali casi, il conferimento dei dati si rende necessario per la fornitura di servizi agli utenti. Il loro mancato conferimento comporta l’impossibilità di ottenere il servizio richiesto.

Specifiche informative sono riportate nelle pagine del Sito dedicate ai suddetti servizi, forniti a richiesta.
L’invio facoltativo, esplicito e volontario di posta elettronica agli indirizzi indicati su questo Sito comporta per sua stessa natura la successiva acquisizione dell’indirizzo del mittente, necessario per rispondere alle richieste, nonché degli eventuali altri dati personali inseriti nella missiva. La sezione invita gli utenti, nelle richieste di servizi, a non inviare nominativi o altri dati personali di soggetti terzi che non siano strettamente necessari.

Cookies
Per cookies si intende un elemento testuale che viene inserito nel disco fisso di un computer solo in seguito ad autorizzazione. I cookies hanno la funzione di snellire l’analisi del traffico su web o di segnalare quando un sito specifico viene visitato e consentono alle applicazioni web di inviare informazioni a singoli utenti. Nessun dato personale degli utenti viene  in proposito acquisito dal sito.

Non viene fatto uso di cookies per la trasmissione di informazioni di carattere personale, né vengono utilizzati c.d. cookies persistenti di alcun tipo, ovvero sistemi per il tracciamento degli utenti. L’uso di c.d. cookies di sessione è strettamente limitato alla trasmissione di identificativi di sessione (costituiti da numeri casuali generati dal server) necessari per consentire l’esplorazione sicura ed efficiente del sito. I c.d. cookies di sessione utilizzati nel sito evitano il ricorso ad altre tecniche informatiche potenzialmente pregiudizievoli per la riservatezza della navigazione degli utenti e non consentono l’acquisizione di dati personali identificativi dell’utente.

Facoltatività del conferimento dei dati
A parte quanto specificato per i dati di navigazione, l’utente è libero di fornire i dati personali per richiedere i servizi offerti dal Titolare. Il loro mancato conferimento può comportare l’impossibilità di ottenere quanto richiesto.

Modalità del trattamento e tempi di conservazione dei dati
I dati personali sono trattati con strumenti automatizzati per il tempo strettamente necessario a conseguire gli scopi per cui sono stati raccolti. Specifiche misure di sicurezza sono osservate per prevenire la perdita dei dati, usi illeciti o non corretti ed accessi non autorizzati.

I dati sono conservati per il tempo strettamente necessario per il perseguimento delle finalità indicate nella presente informativa e saranno cancellati al termine di tale periodo, salvo che i dati stessi debbano essere conservati per obblighi di legge o per far valere un diritto in sede giudiziaria.

Diritti degli interessati
Nei limiti e alle condizioni previste dalla legge, il titolare ha l’obbligo di rispondere alle richieste dell’interessato in merito ai dati personali che lo riguardano. In particolare, in base alla vigente normativa:

1. L’interessato ha il diritto di ottenere dal titolare del trattamento la conferma che sia o meno in corso un trattamento di dati personali che lo riguardano e in tal caso, di ottenere l’accesso ai dati personali e alle seguenti informazioni:

 le finalità del trattamento;
 le categorie di dati personali in questione;
 i destinatari o le categorie di destinatari a cui i dati personali sono stati o saranno comunicati, in particolare se destinatari
di paesi terzi o organizzazioni internazionali;
 quando possibile, il periodo di conservazione dei dati personali previsto oppure, se non è possibile, i criteri utilizzati per
determinare tale periodo;
 l’esistenza del diritto dell’interessato di chiedere al titolare del trattamento la rettifica o la cancellazione dei dati personali
o la limitazione del trattamento dei dati personali che lo riguardano o di opporsi al loro trattamento;
 il diritto di proporre reclamo a un’autorità di controllo;
 qualora i dati non siano raccolti presso l’interessato, tutte le informazioni disponibili sulla loro origine;
 l’esistenza di un processo decisionale automatizzato, compresa la profilazione

2. L’interessato ha il diritto di ottenere dal titolare del trattamento la rettifica dei dati personali inesatti che lo riguardano senza ingiustificato ritardo. Tenuto conto delle finalità del trattamento, l’interessato ha il diritto di ottenere l’integrazione dei dati personali incompleti, anche fornendo una dichiarazione integrativa.

3. L’interessato ha il diritto di ottenere dal titolare del trattamento la cancellazione dei dati personali che lo riguardano senza ingiustificato ritardo e il titolare del trattamento ha l’obbligo di cancellare senza ingiustificato ritardo i dati personali nei limiti e nei casi previsti dalla vigente normativa. Il titolare del trattamento comunica a ciascuno dei destinatari cui sono stati trasmessi i dati personali le eventuali rettifiche o cancellazioni o limitazioni del trattamento nei limiti e nelle forme previste dalla vigente normativa.

4. L’interessato ha il diritto di ottenere dal titolare del trattamento la limitazione del trattamento.

5. L’interessato ha il diritto di ricevere in un formato strutturato, di uso comune e leggibile da dispositivo automatico i dati personali che lo riguardano forniti a un titolare del trattamento e ha il diritto di trasmettere tali dati a un altro titolare del trattamento senza impedimenti da parte del titolare del trattamento cui li ha forniti.

Per esercitare i diritti sopra elencati, l’interessato dovrà presentare richiesta utilizzando i seguenti punti di contatto tramite i quali può essere contattato anche il Ttolare/Responsabile della protezione dei dati: Club Alpino Italiano Sezione Alberto Azzolini- con sede in via Belvedere, 6, 30035 Mirano, segreteria@caimirano.it