Informazioni sul Corpo Nazionale Soccorso Alpino e Speleologico CNSAS

Il Corpo Nazionale Soccorso Alpino e Speleologico CNSAS è una struttura operativa del Club Alpino Italiano che ha il compito di provvedere alla vigilanza e prevenzione degli infortuni nelle attività alpinistiche, escursionistiche e speleologiche, al soccorso degli infortunati e dei pericolanti e al recupero dei caduti. E’ una struttura nazionale operativa del Servizio Nazionale di Protezione Civile.

Quindi, se ci troviamo in montagna, nel corso di una escursione, via alpinistica, in parete e per necessità dobbiamo chiamare aiuto, la struttura che si occupa dell’intervento è il Soccorso alpino, contattabile attraverso il 118.

La richiesta di soccorso

Veloci ma senza panico, sono requisiti essenziali per una efficace richiesta di soccorso in montagna.

Al Corpo Nazionale Soccorso Alpino e Speleologico CNSAS devono arrivare informazioni precise per rendere il nostro intervento mirato e veloce.

Il numero unico per l’emergenza sanitaria, attivo su tutto il territorio nazionale, è:

118ES

In caso di incidente in montagna o in grotta, richiedere all’operatore del 118 l’attivazione del Corpo Nazionale Soccorso Alpino e Speleologico CNSAS.

Ove attivo, utilizzare il numero: 112 (numero unico di emergenza Europeo)

Quanto costa il Soccorso Alpino in caso di chiamata d’emergenza?

Il Soccorso Alpino fa riferimento al Servizio Sanitario Nazionale tranne alcune specifiche regioni: Veneto, Trentino Alto Adige, Valle d’Aosta, Lombardia e Piemonte. Il costo del soccorso alpino in tutte le regioni d’Italia tranne quelle appena sopra citate è sempre gratuito. In queste regioni invece i costi cambiano, ecco in dettaglio regione per regione quali sono i costi da affrontare:

VENETO

La chiamata costa 200 euro, cui vanno aggiunti 50 euro per ogni ora di intervento via terra con un tetto massimo di 1500 euro.
Se interviene l’elicottero:

  • ferito grave: 25 euro al minuto fino ad un massimo di 500 euro.
  • ferito lieve: 75 euro al minuto fino ad un massimo di 7500 euro.
  • persona illesa: costo totale dell’intervento.

TRENTINO ALTO ADIGE

In Trentino Alto Adige il soccorso è gratuito via terra. Per l’elisoccorso, in Trentino i costi sono di 36 euro per i feriti, 750 euro per gli illesi e le chiamate immotivate vanno a 140 euro al minuto. In Alto Adige l’elisoccorso va pagato 100 euro, e per gli interventi ingiustificati vanno a 140 euro al minuto fino ad un massimo di mille euro.

 VALLE D’AOSTA

L’intervento in caso di ferito è gratuito, mentre si paga l’intervento immotivato. Se la persona è illesa il costo è di 137 euro al minuto fino ad un massimo di 3500 euro

 LOMBARDIA

  • soccorso di ferito non impegnativo con ambulanza 56 euro l’ora.
  • soccorso di ferito mediamente impegnativo con ambulanza 70 euro l’ora.
  • soccorso di ferito impegnativo con ambulanza 115 euro l’ora.
  • squadre a terra del CNSAS 95 euro l’ora.

In ogni caso l’utente non potrà pagare una cifra superiore a 780 euro. Per i residenti della Lombardia è prevista una riduzione del 30%.

PIEMONTE

  • chiamata e recupero con conseguente ricovero in pronto soccorso: gratuita.
  • Negli altri casi 120 euro di costo fisso più 120 euro di costo al minuto di volo.
  • Se la chiamata è stata causata da un utilizzo di dotazione non adeguato o dalla scelta di percorsi non adatti per capacità o rispetto di divieto il costo arriva massimo ad un tetto di 1000 euro.
  • Se la chiamata è totalmente immotivata (scherzo ecc…)  il costo è totale all’intervento

L’iscrizione al CAI copre i rischi derivanti dalle spese sostenute in Europa (paesi confinanti con le Alpi) fino ad un massimale di 25.000 euro.

 

CRONACHE CAI

CONTINUA LA CHIUSURA SEZIONALE

Continua il periodo di chiusura della nostra sede sezionale, almeno fino al 30 aprile prossimo.

 TESSERAMENTO

Procedono lentamente ma in modo costante e continuo i rinnovi e le nuove adesioni alla nostra associazione. Il termine di copertura assicurativa come noto, per i soci tesserati per l’anno 2020 è stato prorogato dal 31 marzo al 31 maggio. Continuano le solite modalità di iscrizione: on line, oppure presso la Libreria Riviera di Mira o presso la Libreria Ubik in Piazza a Mirano. Coloro che vogliono iscriversi per la prima volta alla nostra associazione, per ricevere informazioni o altro, possono  contattarci al telefono della sezione 348 4138588, anche via whatsapp o sms.

Maggiori informazioni sul sito web del CAI Mirano: www.caimirano.it

 SCUOLA DI ESCURSIONISMO I SCIOXI

La serata di presentazione del corso di Escursionismo base verrà tenuta on line su piattaforma Zoom Venerdì 16/04 ore 21.00. Per info e moduli pre-iscrizioni: dal 20 Aprile al 13 Maggio 2021. scrivere a: corsi.escursionismo@caimirano.it. Maggiori informazioni sul sito web del CAI Mirano: www.caimirano.it

SCUOLA DI ALPINISMO, SCIALPINISMO, ARRAMPICATA LIBERA A. LEONARDO

Nel corso del mese di aprile inizieranno i corsi A1 ed AR1: le iscrizioni ai corsi sono già al completo in virtù di quelle già raccolte  nel 2020 per gli stessi corsi, poi mai avviati.

CONSIGLIO DIRETTIVO SEZIONALE

Lunedì 19 aprile si terrà la riunione in streaming del Consiglio Direttivo Sezionale

ASSEMBLEA REGIONALE CAI VENETO E ASSEMBLEA NAZIONALE CAI

Il prossimo 8 maggio si terrà l’Assemblea Regionale dei Delegati del CAI Veneto in video conferenza.

I prossimi 22 e 23 maggio si terrà l’Assemblea Nazionale dei Delegati del Club Alpino Italiano in video conferenza

SEGNALAZIONE ARTICOLI DI PARTICOLARE INTERESSE SCIENTIFICO

Da leggere il bell’articolo Claudio Smiraglia, Davide Fugazza, Guglielmina Diolaiuti dal titolo:
“continua inarrestabile il regresso dei ghiacciai italiani e alpini. Le evidenze dei recenti catasti” pubblicato sul Bollettino del Comitato Scientifico Centrale del CAI, visibile gratuitamente sul link:  https://csc.cai.it/tipologie/bollettini-csc/

INCIDENTE MORTALE PER IL PRESIDENTE DEL GRUPPO ROCCIATORI RAGNI DI PIEVE DI CADORE

Alle prime luci dell’alba di giovedì 08 aprile è stato rinvenuto all’imbocco di Forcella Segnata, sugli Spalti di Toro, il corpo senza di vita di Ferruccio Svaluto Moreolo. La sera prima verso le 20.30 la Stazione del Soccorso alpino del Centro Cadore, la sua Stazione, era stata allertata per il mancato rientro da una scialpinistica sugli Spalti di Toro. Il corpo dell0 sci alpinista è stato individuato all’imbocco di Forcella Segnata, dove era caduto.
Ferruccio, guida alpina, presidente del Gruppo rocciatori Ragni di Pieve di Cadore, faceva parte della famiglia del Soccorso alpino dal 1989, è stato tecnico di elisoccorso per 25 anni e tecnico di centrale operativa fino all’anno scorso.

CORSI DI FORMAZIONE

Corso di formazione di Geografia sul gruppo delle Pale di San Martino (Sistema n. 3 delle Dolomiti patrimonio mondiale UNESCO)
“Aspetti geologici, geomorfologici, antropici e paesaggistici sul gruppo delle Pale di San Martino e valli limitrofe” Organizzato da Fondazione G. Angelini & Fondazione Dolomiti UNESCO, in collaborazione con: Parco Naturale Paneveggio – Pale di San Martino, Comuni di Agordo e Taibon, CAI Agordo.
Il corso si terrà nei giorni 9-10-11 luglio 2021 e sarà riservato a 40 partecipanti: docenti delle scuole ed istituti di ogni ordine e grado, formatori del CAI, guide, tecnici degli enti locali.
Le iscrizioni saranno aperte dal 6 aprile al 6 maggio 2021.  Per  informazioni scrivere a: corsi@angelini-fondazione.it

NEI BOSCHI E’ ALLARME BOSTRICO, IL COVID DELL’ABETE ROSSO

A tre anni ormai dalla tempesta Vaia del 2018, un nuovo flagello sta colpendo la flora delle terre alte: un piccolo coleottero che prolifera soprattutto in Trentino e sulle Alpi orientali

Il bostrico tipografo (Ips typographus) è un piccolo coleottero che si nutre del legno tenero dell’abete rosso e sta proliferando a causa dell’indebolimento dei boschi colpiti dalla tempesta Vaia poco meno di tre anni fa, dei cambiamenti climatici, della monocoltura imposta da piani forestali ormai datati.

GIORNATA MONDIALE DELLA TERRA  – giovedì 22 aprile 2021

La Giornata della Terra è il nome usato per indicare il giorno in cui si celebra l’ambiente e la salvaguardia del pianeta Terra. Le nazioni Unite celebrano questa ricorrenza ogni anno, un mese e un giorno dopo l’equinozio di primavera.

E’ inutile conquistare Marte se stiamo perdendo la Terra.

Mirano 12 aprile 2021

LA RIVISTA MONTAGNE360 ANCHE ON LINE

Montagne360 è disponibile per tutti i Soci, anche per coloro che non hanno ancora effettuato il rinnovo, al seguente link

https://issuu.com/cai-clubalpinoitaliano.

Non è richiesta alcuna registrazione, né password, né installazione di app, per l’accesso.

La scelta di rendere la rivista accessibile in formato digitale a tutti deriva dalla volontà di contribuire, come analogamente avvenuto lo scorso anno, ad affrontare meglio il perdurante periodo di limitazione delle attività.

La rivista cartacea sarà, comunque, recapitata ai Soci in regola con il Tesseramento 2021.

ESTENSIONE AL 31 MAGGIO 2021 DURATA POLIZZE ASSICURATIVE SOCI CAI

Alla luce della perdurante emergenza epidemiologica COVID-19 (c.d. Coronavirus) che ha indotto
il Governo a reiterare restrizioni alla circolazione delle persone su tutto il territorio nazionale,
nonché delle conseguenti segnalazioni pervenute dalle Sezioni in merito all’impossibilità dei Soci
di recarsi presso le Sezioni per effettuare il rinnovo, vi informiamo con piacere che UnipolSAI,
così come avvenuto nel 2020, ha prolungato sino al 31 maggio 2021, in luogo del precedente
termine del 31 marzo 2021 le seguenti Polizze, per tutti i Soci già in regola con il Tesseramento
2020:
1) Infortuni Soci in attività istituzionale;
2) RCT in attività istituzionale;
3) Soccorso alpino in Italia ed Europa.